Posts tagged ‘Aosta-PreSaintDidier’

26 gennaio 2017

Buon lavoro al nuovo Direttore di Trenitalia!!

senza-titolo-4I “Pendolari Stanchi” esprimono soddisfazione per l’individuazione e la nomina, da parte di Trenitalia, di un Direttore ad hoc per la Valle d’Aosta. Lo giudichiamo un segno di attenzione e di investimento per il futuro di cui sentivamo il bisogno e che apre prospettive nuove di collaborazione e di lavoro comune. Auspichiamo che ciò possa contribuire a presidiare meglio la gestione quotidiana della tratta Aosta-Ivrea, la sua efficienza e gli ammodernamenti e le innovazioni di cui sentiamo il bisogno.   Vogliamo aumentare la qualità del trasporto ferroviario in Valle d’Aosta, anche in vista della prossima riapertura della linea Aosta-PSD e del nuovo sistema della mobilità che stiamo costruendo.

Rispetto alla conferenza stampa in cui è stato presentato il Direttore, dott. Luca Zuccalà, ci preme mettere in evidenza due elementi:

– l’attenzione manifestata dal neo-Direttore verso la legge sui trasporti avanzata dal comitato VdA Riparte e recentemente approvata dal Consiglio Regionale. La redazione del Piano Strategico previsto dalla legge è la chiave di volta del futuro dei trasporti in VdA. Ci auguriamo che anche Trenitalia vorrà fare la sua parte per dare un contributo concreto.

– la notizia ufficiale che il numero dei pendolari sulla tratta valdostana è di 9.000 viaggiatori al giorno è la prova che l’utilizzo della ferrovia in Valle d’Aosta non è marginale, come si è tentato di far credere in questi ultimi anni, ma, al contrario, un elemento centrale della mobilità dei cittadini e un fattore determinate per il futuro del suo tessuto socioeconomico.

Anche per questo chiediamo alla Regione e a Trenitalia di accelerare tutti i processi amministrativi e progettuali previsti dalla legge per dare alla Valle un sistema dei trasporti moderno e non cedere, come qualche segnale farebbe supporre, alle sirene dei temporeggiatori e dei disfattisti.

Non c’è tempo da perdere! Il treno deve partire!

Buon lavoro Direttore!

(c’è moltissimo da lavorare!!!)

30 giugno 2014

Il servizio del TG3 VdA sull’esito de “Verso gli Stati Generali dei Trasporti”

Senza titoloIl Tg3 della Valle d’Aosta ha mandato in onda un servizio sulla conferenza stampa che Legambiente, Pendolari Stanchi  e Comitato Aeroporto Sostenibile hanno indetto Venerdì 27 Giugno per illustrare l’esito del ciclo di incontri sul sistema dei trasporti in Valle d’Aosta.

Al minuto 3,15

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-90bd7423-e4a2-4828-9979-03d8efa340b9-tgr.html#p=0

 

19 Mag 2014

“Verso gli stati generali dei Trasporti” Partono gli incontri sul territorio! Giovedì 22 maggio, Châtillon saletta della biblioteca, ore 21

Senza titoloFerrovie, autostrada, aeroporto, trafori internazionali, autobus e pullman: sulla carta niente manca alla nostra Valle.

Ma basta pianificare uno spostamento – di vacanza o lavorativo – per verificare drammaticamente che i servizi offerti non sono all’altezza di una regione che si professa turistica.  Anzichè “Carrefour d’Europe” la nostra valle si ritrova ad essere inaccessibile dal resto d’Italia e dal mondo.

Da sempre le attenzioni o le critiche si sono rivolte ad un solo comparto per volta.

E’ giunta l’ora di guardare a tutta la problematica della mobilità con una visione d’insieme.

 

Calendario incontri

Giovedì 22 maggio, Châtillon saletta della biblioteca, ore 21

La mobilità nelle vallate laterali

 

Giovedì 29 maggio, Verrès, Sala Murasse, ore 21

Ferrovia Torino Aosta e collegamenti (anche diversi) con il Piemonte

 

Giovedì 5 giugno, Aosta, CSV, ore 21

Aeroporto, Piste ciclabili, Bus di città

 

Giovedì 12 giugno, Arvier, Salone Comunale, ore 21

Treni, un atout per il turismo. Ferrovia Aosta-Pre-St-Didier e Trenino di Cogne

 

Giovedì 19 giugno, Aosta, sala e ora da definire

Conferenza stampa conclusiva: presentazione della sintesi degli incontri

 

 

SCARICA E DIFFONDI IL VOLANTINO ! Senza titolo

4 febbraio 2014

Il 13 Febbraio ad Aosta ASSEMBLEA DEI PENDOLARI

Senza titoloSi terrà ad Aosta, alle ore 17 del 13 Febbraio presso la sala conferenze del CSV in via Xavier de Maistre 19, l’Assemblea Pendolari Stanchi VdA.

In questa assemblea, insieme, discuteremo:

      • La finanziaria 2014 ha disposto 521 milioni per il collegamento ferroviario Aosta – Torino. Ora ci sono le risorse per elettrificare, raddoppiare i binari, sistemare la Ao-PrèSaintDidier e comprare treni più veloci e moderni, risolvere i problemi dei pendolari con il nuovo contratto di servizio.Se le cose andranno in una certa direzione piuttosto che un’altra dipende anche da noi, dal nostro impegno e dal nostro contributo. Bisogna pensare a quali iniziative organizzare, come organizzarle e come coinvolgere più persone possibile per dare una mano e sostenere l’associazione. 
      • Il Direttivo dei Pendolari Stanchi è a fine mandato. Dobbiamo, insieme, rinnovare le cariche sociali della nostra Associazione. C’è bisogno di tutti. C’è bisogno di valutare l’operato di chi si è impegnato fino ad oggi per ringraziarli (e criticarli…) e per migliorare ancora. C’è bisogno di nuove disponibilità e nuove energie.
      • Tesseramento e bilancio 2013/2014  L’Associazione vive solo con il contributo dei propri associati. Non riceve nessun’altra risorsa e solo se siamo in tanti possiamo fare di più. 

Partecipate! Dateci una mano a diventare una regione NORMALE!

A questo link potete scaricare il volantino per aiutarci a pubblicizzare l’Assemblea

AssPend 13:02:2014

12 aprile 2013

La mobilità è un diritto! Martedì 30 Aprile assemblea dell’associazione PendolariStanchiVda

Ass 30:4 immSi. La mobilità è un diritto e un bene comune. Non è la pretesa ideologica di un qualsiasi gruppo di pressione. Non è la fissazione dei pendolari.

Una mobilità moderna e “normale” è la precondizione per lo sviluppo e per la crescita della Valle d’Aosta. Potersi spostare con efficienza mediante i mezzi pubblici, con costi contenuti e tempi certi, è l’unico modo per poter garantire a tutti la possibilità di scegliere il lavoro, lo studio, le cure sanitarie, la meta culturale o lo svago che preferiscono. E’ un diritto. Oggi non si vede soluzione al problema della ferrovia, l’autostrada continua ad essere la più cara d’Italia (anche se la società continua a fare utili sulle nostre tasche) e il servizio di pullman continua ad essere scoordinato e scomodo.

In vista delle elezioni regionali vogliamo essere chiari.

Alla Valle d’Aosta va data una possibilità concreta.

Vogliamo delle risposte vere dalle istituzioni e una soluzione definitiva.

Per questo abbiamo convocato l’assemblea dell’Associazione Pendolari Stanchi per

Martedì 30 Aprile 

alle ore 20,45 ad Aosta 

presso la sala conferenze del CSV 

in via Xavier De Maistre 19

In Assemblea proporremo un documento da inviare alle forze politiche.

Ma non basta.

read more »

19 febbraio 2013

La Quaresima della Aosta PrèSaintDidier

logoTrenitaliaE’ iniziata la Quaresima. I valdostani sono invitati all’astinenza dalle carni e costretti all’astinenza dai treni. Nell’ultima settimana non si contano più le corse soppresse sulla linea Aosta-Prè Saint Didier con gravissimo disagio per i pendolari e gli studenti che la utilizzano quotidianamente. Le cause sembrerebbero da ricondursi alla mancanza di materiale rotabile (locomotive) in grado di viaggiare; quello esistente ha ormai più di trent’anni di vita e ormai non ce la fa più neppure a forza di rappezzi e toppe dell’ultimo minuto. Il condizionale sulle cause del disservizio è d’obbligo in quanto i viaggiatori continuano a essere tenuti nel buio informativo più completo. Il sistema di informazioni in tempo reale che era stato realizzato solo un paio d’anni fa, ad un costo non certo indifferente, oggi giace muto ed inutilizzato. Non una sillaba esce dagli altoparlanti in stazione per avvertire di eventuali ritardi o soppressioni; i viaggiatori sono costretti a ricorrere al passaparola tramite sms. A quando i segnali di fumo? La situazione raggiunge a volte momenti di involontaria comicità quando il caos nei trasporti pubblici si sovrappone ad iniziative quali la recente giornata denominata “m’illumino di meno”, nella quale si sarebbe dovuta lasciare l’automobile a casa per privilegiare il mezzo pubblico. Quel giorno sulla statale sembrava di essere al momento dell’esodo di Ferragosto. I pullmann, imbottigliati anche loro, non sono un’alternativa credibile alla ferrovia e noi pendolari continuiamo a sognare un trasporto su rotaia che funzioni e che sia integrato in un sistema complessivo del trasporto pubblico efficiente. Forse basterebbe che i nostri amministratori provassero a fare per qualche giorno la nostra vita per capire da dove cominciare.

Franco Bonetto

3 ottobre 2012

Il treno del futuro in Valle d’Aosta: Helmut Moroder il 12 a Sarre

L’associazione Pendolari Stanchi e Legambiente della Valle d’Aosta organizzano, presso la Sala polivalente del Municipio di Sarre per il giorno

12 Ottobre alle 20,45  un convegno aperto a tutti dal titolo:

Per una idea di Futuro: Valle d’aosta senza treno?

Secondo l’attuale governo regionale la ferrovia Aosta/Pré-Saint-Didier è da sopprimere e quella Aosta/Torino è affare dello Stato. Secondo noi la ferrovia deve rappresentare la dorsale di un efficiente sistema integrato dei trasporti.
Ne parliamo con:

Helmuth MORODER
già Direttore tecnico della Ferrovia della Val Venosta e City Manager del Comune di Bolzano

Marcello DONDEYNAZ
Esperto di gestione della mobilità

Il convegno sarà introdotto dal Presidente dell’Associazione Pendolari Stanchi Massimo Giugler e concluso dalla Presidente di Legambiente Valle d’Aosta Alessandra Piccioni.

24 luglio 2012

Doppia Assemblea per i pendolari a Pont-Saint-Martin e a Morgex

L’associazione PendolariStanchiVda organizza due assemblee per discutere della situazione dei trasporti in Valle d’Aosta.

Ci ritroveremo, con chiunque sia interessato,

MARTEDI’ 31 LUGLIO ALLE ORE 20.45

presso sala S.O.M.S. Società operaia di mutuo soccorso, via Chanoux n. 133 (sopra il bar “La Bodeguita”) a

PONT SAINT-MARTIN

e

MERCOLEDI’ 1 AGOSTO ALLE ORE 20.45

presso la sala del poliambulatorio, via del Convento 2, a

MORGEX

Nelle due assemblee ci confronteremo sulla situazione del trasporto ferroviario dopo la minaccia di tagli alle corse sulle tratte Aosta-Ivrea e Aosta-PrèSaintDidier, i continui ritardi e disagi per gli utenti, l’introduzione del nuovo orario dei pullman e l’aumento dei problemi sull’autostrada dovuti al moltiplicarsi dei lavori e delle interruzioni.

La situazione sta arrivando a un livello inaccettabile. La Valle d’Aosta è sempre più isolata e richiede una mobilitazione straordinaria per superare gli ostacoli e per avviare una seria riflessione sull’insieme della mobilità sul nostro territorio a partire dalla proposta di convocare una seduta straordinaria del consiglio regionale per prendere in mano la situazione e operare, con urgenza, quelle scelte che ci permettano di avere un sistema dei trasporti quantomeno “normale”.

A PontSaintMartin parteciperà all’Assemblea anche Agostino Petruzzelli dell’Associazione utenti Ivrea-Chivasso-Aosta

per informazioni 3491880300 3355769694

18 luglio 2012

Aostasera: Pendolari stanchi: raccolte 3115 firme per salvare la tratta “Aosta-Pré-Saint-Didier

I pendolari stanchi non si fermano. In un mese hanno raccolto 3115 firme per salvare la tratta ferroviaria “Aosta-Pré-Saint-Didier” e questa mattina le hanno consegnate in Consiglio regionale. Alla campagna di raccolta delle firme, durata un mesetto, hanno contribuito anche alcune associazioni e i partiti del centro-sinistra.

Nella petizione i Pendolari stanchi chiedono alle istituzioni di riammodernare la linea dell’alta valle e si propongono di richiamare l’attenzione sulla “situazione tragica dei trasporti pubblici in Valle d’Aosta”.

“La ferrovia è un servizio pubblico come la scuola e la sanità e come ogni servizio pubblico ha dei costi e non può essere concepito come fonte di guadagno” spiega in conferenza stampa Massimo Giugler, presidente dell’Associazione dei Pendolari stanchi. “Come si è scelto di mantenere le scuole di montagna che non rispettano i parametri nazionali, così bisognerebbe fare con la ferrovia”.

Una tratta che secondo l’associazione merita di essere riammodernata per scopi sociali ed economici. “Pensiamo alla vita delle persone che vivono in alta Valle, ma anche alla mobilità dei turisti” sostiene Giugler.

I pendolari stanchi, allargando lo sguardo, denunciano la grave situazione che riguarda tutto il sistema della mobilità in Valle d’Aosta. “Con l’aeroporto chiuso, l’autostrada più cara d’Italia, il servizio di trasporto ferroviario che conosciamo e i problemi di orario dei pullman da isola felice rischiamo di diventare un’isola e basta” dice Giugler .

Le preoccupazioni sono acuite dalle notizie sul taglio delle corse da parte di Trenitalia. E qui il “j’accuse” è rivolto principalmente al Governo regionale con cui i Pendolari stanchi dichiarano però di volersi mettere in dialogo. “Siamo disponibili a sostenere l’Assessore e la giunta in un’azione forte e di mobilitazione nei confronti del governo centrale”. Una posizione che i Pendolari stanchi ribadiranno al tavolo con le associazioni che Aurelio Marguerettaz convocherà a breve.
 

di Nathalie Grange

18/07/2012

24 giugno 2012

Il resoconto Twitter della Pendolata di ieri sulla Aosta-PrèSaintDidier

PendolaristanchiVda ‏@PendolariVDA

‪#pendolaristanchivda Inizia alle 10 la “pendolata” per salvare la Aosta-PrèSaintDidier. Voi ci siete?

PendolaristanchiVda ‏@PendolariVDA

‪#pendolaristanchivda Partiti! pic.twitter.com/gNL5zL3z

PendolaristanchiVda ‏@PendolariVDA

‪#pendolaristanchivda Vista n1 dal treno AOPSD. pic.twitter.com/LvympmD7

PendolaristanchiVda ‏@PendolariVDA

‪#pendolaristanchivda chiacchierata con la stampa del Presidente Giugler pic.twitter.com/XV2SnRiU

PendolaristanchiVda ‏@PendolariVDA

‪#pendolaristanchivda Sul treno c’è vita! pic.twitter.com/0Vjk8Li1

PendolaristanchiVda ‏@PendolariVDA

‪#pendolaristanchivda Vista n2 dal treno AOPSD pic.twitter.com/skwSvlce

read more »