Archive for settembre, 2013

28 settembre 2013

AIUTATECI A INFORMARE I VALDOSTANI: Un volantino per impedire che si buttino 50 milioni di Euro!

Senza titolo 2La Giunta Regionale ha deciso di comprare 5 treni “bimodali” per sostituire altrettanti Minuetto e superare così, ma solo parzialmente, la rottura di carico di Ivrea. La posizione dell’Associazione Pendolari Stanchi VDA è nota, ponderata e ragionevole.

NO AI BIMODALI, SI ALL’ELETTRIFICAZIONE!

I “Bimodali” sono una “pezza” che lascia inalterati i problemi della linea e ne crea di altri…

L’elettrificazione è possibile, i costi sono ragionevoli e si avrebbero vantaggi superiori a bimodali. Soprattutto sarebbe un investimento sul futuro che ci permetterebbe di riconnetterci definitivamente al resto del paese.

COME SE NON BASTASSE I FONDI PER COMPRARE QUESTI TRENI VENGONO SOTTRATTI ALL’AMMODERNAMENTO DELLA AOSTA-PRE’SAINTDIDIER

Una follia!

ORA PERO’ OCCORRE MOBILITARCI PER FAR CAMBIARE IDEA ALLA REGIONE.

OCCORRE INFORMARE I CITTADINI.

PER QUESTO CHIEDIAMO AIUTO A TUTTI PER DIFFONDERE IL VOLANTINO ALLEGATO,

PER APRIRE UN DIBATTITO,

ORGANIZZARE INCONTRI E

FARE PRESSIONE SULLE ISTITUZIONI

MENTRE IN TRENTINO E IN ALTRI TERRITORI SI INVESTE SULL’AMMODERNAMENTO DELLE LINEE FERROVIARIA IN VALEL D’AOSTA SI SCEGLIE DI TORNARE INDIETRO.

FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE!!!

Volantino BIMODALI 2013

28 settembre 2013

Anche Legambiente contro i bimodali: “VALDOSTANI DI NUOVO CAVIE”

logo“Se la rampa di accesso di casa mia – introduce Alessandra Piccioni, presidente del Circolo valdostano – è così disastrata che mi si rompe la macchina nel percorrerla, cosa faccio per risolvere il problema? Compro una macchina nuova o riparo la strada?

Entrare in un’auto nuova è sempre bello, c’è un profumo di nuovo, di pulito, di efficiente. Ma il problema è solo accantonato. Quanto durerà l’infatuazione prima di rendersi conto che il problema è ancora lì?

Questa introduzione ci è utile per parlare della ferrovia valdostana e dell’acquisto dei treni bimodali: investire sul materiale rotabile anziché sulle linee è un errore clamoroso… A meno che non serva a coprire incapacità e inerzie consolidate.

L’assessore Marguerettaz, mentre si lamenta del fatto che le Ferrovie non investono per sistemare i binari, sa dirci quanti soldi la Regione ha investito negli ultimi quindici anni per migliorare la situazione? Quanti soldi ha messo sulla ferrovia?

read more »

12 settembre 2013

SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITÀ, PROTAGONISTI I CITTADINI

mobility-primo-pianoda www.cittadinanzattiva.it

In Europa la mobilità svolge un ruolo vitale per il mercato interno e la qualità di vita dei cittadini. Siamo perfettamente consapevoli di quanto il settore dei trasporti risulti fondamentale per economia e società, procurando crescita economica e occupazione.

Chiudiamo un occhio, invece, sul fatto che lo stesso settore dei trasporti non sia più sostenibile. Lo denuncia da tempo la Commissione europea: i trasporti risultano infatti responsabili di circa 1/3 del consumo finale complessivo di energia nei paesi membri dell’Agenzia europea dell’ambiente, e di più di 1/5 delle emissioni di gas serra, nonché di una parte considerevole dell’inquinamento atmosferico e acustico urbano che subiamo ogni giorno. Così, oltre a chiudere un occhio, chiudiamo anche orecchie, bocca e naso, per non soccombere soffocati da smog e rumore del traffico…

read more »

6 settembre 2013

I Bimodali porteranno la ferrovia valdostana……su un binario morto!

BannerAosta Venerdì 6 Settembre 2013. 

I Pendolari Stanchi VDA dicono NO alla decisione del Presidente della Giunta di acquistare 5 treni bimodali per le seguenti ragioni:

  1. I soldi del “Decreto del Fare” sono finalizzati ad un ammodernamento della linea ferroviaria. Ammodernamento può significare solo interventi diretti sulla linea, come raddoppio binari, elettrificazione, rettificazione di alcuni tratti, abolizione passaggi a livello, messa in sicurezza, consolidamento ponti, allargamento gallerie, ecc . Non ha senso spenderli per qualcosa di temporaneo e non risolutivo come i bimodali. Sarebbe uno spreco di denaro pubblico. Peraltro queste risorse non sono state assegnate alla Valle d’Aosta, ma all’ammodernamento della tratta Chivasso-Aosta, per cui il loro utilizzo va concertato con la Regione Piemonte.
    read more »