Posts tagged ‘Associazione’

19 maggio 2014

“Verso gli stati generali dei Trasporti” Partono gli incontri sul territorio! Giovedì 22 maggio, Châtillon saletta della biblioteca, ore 21

Senza titoloFerrovie, autostrada, aeroporto, trafori internazionali, autobus e pullman: sulla carta niente manca alla nostra Valle.

Ma basta pianificare uno spostamento – di vacanza o lavorativo – per verificare drammaticamente che i servizi offerti non sono all’altezza di una regione che si professa turistica.  Anzichè “Carrefour d’Europe” la nostra valle si ritrova ad essere inaccessibile dal resto d’Italia e dal mondo.

Da sempre le attenzioni o le critiche si sono rivolte ad un solo comparto per volta.

E’ giunta l’ora di guardare a tutta la problematica della mobilità con una visione d’insieme.

 

Calendario incontri

Giovedì 22 maggio, Châtillon saletta della biblioteca, ore 21

La mobilità nelle vallate laterali

 

Giovedì 29 maggio, Verrès, Sala Murasse, ore 21

Ferrovia Torino Aosta e collegamenti (anche diversi) con il Piemonte

 

Giovedì 5 giugno, Aosta, CSV, ore 21

Aeroporto, Piste ciclabili, Bus di città

 

Giovedì 12 giugno, Arvier, Salone Comunale, ore 21

Treni, un atout per il turismo. Ferrovia Aosta-Pre-St-Didier e Trenino di Cogne

 

Giovedì 19 giugno, Aosta, sala e ora da definire

Conferenza stampa conclusiva: presentazione della sintesi degli incontri

 

 

SCARICA E DIFFONDI IL VOLANTINO ! Senza titolo

4 marzo 2014

Cari Pendolari e Cari Valdostani

Senza titolo

Cari Pendolari e Cari Valdostani,

ci ritroviamo oggi ad iniziare la prima settimana di marzo senza i temuti drastici tagli, che avrebbero potuto comportare, per molti di noi, radicali cambiamenti di vita. Fortunatamente ci è andata bene e, almeno per il momento, il provvedimento è stato sospeso, anche se non si è ben capito l’iter che ha portato a ciò.

Ma quanta apprensione e mal di pancia ci siamo presi nelle scorse settimane.

Significativa è stata la mobilitazione, agita da ciascuno di noi in forma individuale o in gruppo. L’assemblea del 25 febbraio è stata intensa e partecipata, come pure l’adunanza del consiglio regionale il giorno successivo.

Abbiamo scritto ai media che occorre non abbassare la guardia e ora il medesimo appello lo lanciamo a voi: continuare a tenere alta l’attenzione verso la ferrovia in particolare, e verso il sistema dei trasporti in Valle d’Aosta in generale.

C’è molto da fare, soprattutto quest’anno. Sul tavolo c’è la definizione dei contenuti per il passaggio delle competenze in materia di ferrovia dallo Stato alla Regione, la definizione dei lavori da realizzare per il miglioramento della linea, la revisione del sistema trasportistico valdostano.

Vi invito pertanto ad aderire, qualora non l’aveste ancora fatto, all’Associazione “Pendolari stanchi vda” e a promuovere l’adesione anche tra chi non “pendola”, in quanto il sistema dei trasporti è trasversale allo sviluppo di ogni territorio e strettamente connesso alla qualità della vita di chi lo abita.

Aderire è necessario, oggi più che mai, per evidenziare l’importanza e l’urgenza del tema: 1

più siamo e più contiamo;

più siamo e più abbiamo risorse finanziarie e umane;

più siamo e più si parlerà di trasporti;

più siamo e più possiamo lanciare iniziative e presidiarle.

La quota associativa, che abbiamo pensato di minimo 10 euro, può essere versata con bollettino postale su ccp NR° 001017539725 oppure con bonifico bancario all’IBAN  IT07K0760101200001017539725 intestato a Associazione Pendolari Stanchi VdA avendo cura di indicare le proprie generalità e indirizzo mail.

L’invito è di mettere a disposizione dell’Associazione le proprie competenze e disponibilità, in modo che le nostre azioni siano più incisive. Tra l’altro il direttivo deve essere rinnovato, essendo in scadenze di mandato. E’ bene che nuove persone si affianchino a quelle che si sono date da fare in questi anni. Vi chiedo di segnalare la vostra disponibilità nell’entrare a far parte del direttivo, o comunque la vostra disponibilità nel dare una mano all’Associazione, entro il 15 marzo, in modo che, entro la fine del mese, si possa procedere a riprogrammare l’azione.

 

Grazie per la vostra attenzione e per quello che potrete fare.

 

L’attuale Presidente

Massimo Giugler

18 febbraio 2014

Campagna TESSERAMENTO 2014: “E’ l’anno decisivo!!”

Senza titolo

Il 2014 è davvero l’anno decisivo per la ferrovia

e per la mobilità tutta in Valle d’Aosta. 

La finanziaria 2014 ha disposto 521 milioni per il collegamento ferroviario Aosta – Torino. Ora ci sono le risorse per elettrificare, raddoppiare i binari, sistemare la Ao-PrèSaintDidier e comprare treni più veloci e moderni, risolvere i problemi dei pendolari con il nuovo contratto di servizio che, per la prima volta, saremo chiamati a sottoscrivere.

Ora più che mai occorre che i cittadini si facciano sentire, che la pressione sulle istituzioni si faccia consistente e determinata e che la politica si assuma le sue responsabilità per vincere questa partita. Una partita in cui gli avversari siamo solo noi stessi e la nostra pigrizia.

Se le cose andranno in una certa direzione piuttosto che un’altra dipende anche da noi, dal nostro impegno e dal nostro contributo.

Per questo occorre sostenere l’Associazione PendolariStanchiVDA.

Iscriversi costa 10 euro.

La quota associativa può essere versata con bollettino postale su ccp NR° 001017539725 oppure con bonifico bancario all’IBAN  IT07K0760101200001017539725 intestato a Associazione Pendolari Stanchi VdA avendo cura di indicare le proprie generalità e indirizzo mail secondo le voci della scheda di iscrizione.

Aiutateci e aiutiamoci a fare della Valle d’Aosta una regione NORMALE!

Qui puoi scaricare la scheda di iscrizione e aiutarci a diffondere la proposta di adesione.

Domanda iscrizione 2014

4 febbraio 2014

Il 13 Febbraio ad Aosta ASSEMBLEA DEI PENDOLARI

Senza titoloSi terrà ad Aosta, alle ore 17 del 13 Febbraio presso la sala conferenze del CSV in via Xavier de Maistre 19, l’Assemblea Pendolari Stanchi VdA.

In questa assemblea, insieme, discuteremo:

      • La finanziaria 2014 ha disposto 521 milioni per il collegamento ferroviario Aosta – Torino. Ora ci sono le risorse per elettrificare, raddoppiare i binari, sistemare la Ao-PrèSaintDidier e comprare treni più veloci e moderni, risolvere i problemi dei pendolari con il nuovo contratto di servizio.Se le cose andranno in una certa direzione piuttosto che un’altra dipende anche da noi, dal nostro impegno e dal nostro contributo. Bisogna pensare a quali iniziative organizzare, come organizzarle e come coinvolgere più persone possibile per dare una mano e sostenere l’associazione. 
      • Il Direttivo dei Pendolari Stanchi è a fine mandato. Dobbiamo, insieme, rinnovare le cariche sociali della nostra Associazione. C’è bisogno di tutti. C’è bisogno di valutare l’operato di chi si è impegnato fino ad oggi per ringraziarli (e criticarli…) e per migliorare ancora. C’è bisogno di nuove disponibilità e nuove energie.
      • Tesseramento e bilancio 2013/2014  L’Associazione vive solo con il contributo dei propri associati. Non riceve nessun’altra risorsa e solo se siamo in tanti possiamo fare di più. 

Partecipate! Dateci una mano a diventare una regione NORMALE!

A questo link potete scaricare il volantino per aiutarci a pubblicizzare l’Assemblea

AssPend 13:02:2014

12 aprile 2013

La mobilità è un diritto! Martedì 30 Aprile assemblea dell’associazione PendolariStanchiVda

Ass 30:4 immSi. La mobilità è un diritto e un bene comune. Non è la pretesa ideologica di un qualsiasi gruppo di pressione. Non è la fissazione dei pendolari.

Una mobilità moderna e “normale” è la precondizione per lo sviluppo e per la crescita della Valle d’Aosta. Potersi spostare con efficienza mediante i mezzi pubblici, con costi contenuti e tempi certi, è l’unico modo per poter garantire a tutti la possibilità di scegliere il lavoro, lo studio, le cure sanitarie, la meta culturale o lo svago che preferiscono. E’ un diritto. Oggi non si vede soluzione al problema della ferrovia, l’autostrada continua ad essere la più cara d’Italia (anche se la società continua a fare utili sulle nostre tasche) e il servizio di pullman continua ad essere scoordinato e scomodo.

In vista delle elezioni regionali vogliamo essere chiari.

Alla Valle d’Aosta va data una possibilità concreta.

Vogliamo delle risposte vere dalle istituzioni e una soluzione definitiva.

Per questo abbiamo convocato l’assemblea dell’Associazione Pendolari Stanchi per

Martedì 30 Aprile 

alle ore 20,45 ad Aosta 

presso la sala conferenze del CSV 

in via Xavier De Maistre 19

In Assemblea proporremo un documento da inviare alle forze politiche.

Ma non basta.

read more »

4 dicembre 2012

Arrivano gli Orari!!!! Doppia Assemblea dei Pendolari

imm Ass13:14:12:2012Arriva l’orario invernale e arrivano, puntuali, nuovi disagi ritardi e stravolgimenti. La buona notizia è che non ci saranno i tagli minacciati a Settembre La cattiva è che, quest’anno, Trenitalia ha operato molti cambiamenti di sostanza sui quali l’associazione PendolariStanchi ha fatto tutto ciò che era in suo potere per proporre, evidenziare, denunciare e limare. Ad oggi non ci sono state date garanzie sui molti problemi che sono emersi da una prima analisi e che, purtroppo, prevediamo, emergeranno una volta in esercizio.

Per ragionare insieme su cosa fare e su come continuare l’azione dell’Associazione abbiamo organizzato due Assemblee:

La prima ad

AOSTA

Giovedì’ 13 Dicembre 

ALLE ORE20.45

presso sala conferenze CSV via Xavier de Meistre

la seconda a

VERRÈS

Venerdì 14 Dicembre 

ALLE ORE20.45

Sala Comunità mont Evançon Loc Le Murasse 1

VI PREGHIAMO DI PARTECIPARE E DI DIFFONDERE L’INFORMAZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO E SUI TRENI.

A QUESTO LINK AssPend 13:14 Dic2012 POTETE SCARICARE IL VOLANTINO, FOTOCOPIARLO E DIFFONDERLO.

Ci vediamo in Assemblea!

31 luglio 2012

Lettera a Marguerettaz per “presentarci”….

Egregio Assessore,

abbiamo appreso dalla stampa che la nostra presenza alle riunioni di confronto sulla questione dei trasporti regionali da lei convocate era ostacolata da una nostra mancata “presentazione”.

Non sapendo di dover ottemperare ad una “procedura istituzionale” ed essendo, erroneamente, convinti di essere, da Lei, sufficientemente conosciuti siamo a “manifestarci” formalmente alla sua attenzione.

L’associazione opera in Valle d’Aosta dal dicembre 2010, prima come comitato spontaneo e da Febbraio 2012 come associazione registrata. Ad oggi può contare su 112 soci ordinari e su alcune centinaia di sostenitori. Nella sua ultima Assemblea elettiva ha definito democraticamente, secondo lo statuto che le allego, i propri organi direttivi e mi ha eletto Presidente.

Nel corso della nostra attività abbiamo proposto al Consiglio Regionale due petizioni sottoscritte da 3600 cittadini la prima e da 3174 la seconda e siamo stati auditi, più volte, dalla commissione competente. Nel Giugno 2011 abbiamo promosso una indagine tra i pendolari del treno sulla soddisfazione del servizio di trasporto pubblico ferroviario. A Marzo del 2012 abbiamo lanciato una campagna di protesta per gli aumenti delle tariffe autostradali di Sav e Rav. Abbiamo, nel corso di questi anni, promosso diverse assemblee dei pendolari ascoltando e raccogliendo sensibilità, problemi specifiche e proposte. Con questo bagaglio abbiamo partecipato a convegni e seminari su questi temi fuori e dentro al Valle d’Aosta.

La nostra associazione ha a cuore il tema del trasporto pubblico locale, su gomma e rotaia, come si evince dallo Statuto che le allego.

Può raccogliere ulteriori informazioni e materiali visitando il nostro sito internet all’indirizzo https://pendolaristanchivda.wordpress.com

 

I nostri riferimenti sono

pendolaristanchivda@gmail.com

 

3491880300

3355769694

 

 

Grazie per la sua attenzione

 

Il Presidente

Massimo Giugler

24 luglio 2012

Doppia Assemblea per i pendolari a Pont-Saint-Martin e a Morgex

L’associazione PendolariStanchiVda organizza due assemblee per discutere della situazione dei trasporti in Valle d’Aosta.

Ci ritroveremo, con chiunque sia interessato,

MARTEDI’ 31 LUGLIO ALLE ORE 20.45

presso sala S.O.M.S. Società operaia di mutuo soccorso, via Chanoux n. 133 (sopra il bar “La Bodeguita”) a

PONT SAINT-MARTIN

e

MERCOLEDI’ 1 AGOSTO ALLE ORE 20.45

presso la sala del poliambulatorio, via del Convento 2, a

MORGEX

Nelle due assemblee ci confronteremo sulla situazione del trasporto ferroviario dopo la minaccia di tagli alle corse sulle tratte Aosta-Ivrea e Aosta-PrèSaintDidier, i continui ritardi e disagi per gli utenti, l’introduzione del nuovo orario dei pullman e l’aumento dei problemi sull’autostrada dovuti al moltiplicarsi dei lavori e delle interruzioni.

La situazione sta arrivando a un livello inaccettabile. La Valle d’Aosta è sempre più isolata e richiede una mobilitazione straordinaria per superare gli ostacoli e per avviare una seria riflessione sull’insieme della mobilità sul nostro territorio a partire dalla proposta di convocare una seduta straordinaria del consiglio regionale per prendere in mano la situazione e operare, con urgenza, quelle scelte che ci permettano di avere un sistema dei trasporti quantomeno “normale”.

A PontSaintMartin parteciperà all’Assemblea anche Agostino Petruzzelli dell’Associazione utenti Ivrea-Chivasso-Aosta

per informazioni 3491880300 3355769694

11 giugno 2012

“Vieni con noi sulla Aosta- PrèSaintDidier! Sabato 23 tutti sul treno per vedere, dal vivo, perché bisogna salvare la ferrovia”

L’Associazione PendolariStanchiVda, in collaborazione con Legambiente e Arci-Espace Populaire, organizzano una gita collettiva fino a PrèSaintDidier per conoscere da vicino questa tratta ferroviaria. Una tratta ferroviaria che la Regione vuole chiudere ma che se, fosse realmente riqualificata, potrebbe avere notevoli potenzialità. Vedere per credere.

Per illustrare le nostre ragioni invitiamo in modo particolare gli operatori della stampa a fare il viaggio con noi.

Nel corso del tragitto (50’) illustreremo il documento che abbiamo presentato al consiglio regionale, lo stato dell’arte della raccolta firme sulla petizione popolare che abbiamo proposto e le prossime iniziative.

Il programma della giornata prevede, partenza alle ore 10,30 dalla stazione di Aosta, conversazione con la stampa sul treno. Arrivo a Pré-Saint-Didier, pranzo “al sacco” in piazza presso il banchetto di raccolta firme, ritorno nel pomeriggio.

Abbiamo invitato a prendere parte a questa “pendolata” i consiglieri regionali, i sindaci dei comuni sulla tratta, gli operatori del comparto turistico per vedere, insieme a noi, come si viaggia sulla AOPSD ma anche e sopratutto come si “potrebbe” viaggiare se si provvedesse seriamente a progettarne il rilancio e l’ammodernamento.

Sono gradite chitarre, macchine fotografiche, twitt-living, videocamere, disegnatori e artisti… per animare e documentare la giornata. Raccoglieremo tutte le testimonianze sul nostro sito.

Chi volesse partecipare è invitato a prenotarsi entro il 18 Giugno al 3934670550 oppure scrivendo una mail all’indirizzo pendolaristanchivda@gmail.com in modo da poter programmare con Trenitalia i posti sul treno, accedere al biglietto comitiva e partecipare all’estrazione “semiseria” di tre abbonamenti mensili fruibili sulla linea!

Scarica il volantino   23 Giugno Volantino

27 aprile 2012

Assemblea PendolariStanchi Vda: raccogliamo le firme per difendere la Aosta Pré-Saint-Didier. Eletto il nuovo Presidente dell’associazione

Aosta Giovedì 26 Aprile 2012.

Si è riunita Giovedì 26 Aprile presso il CCS Cogne l’Assemblea degli iscritti dell’associazione Pendolari Stanchi VDA. I pendolari hanno affrontato, in particolare, la vicenda della tratta ferroviaria Aosta Pré-Saint-Didier e delle ipotesi di dismissione del servizio ferroviario che, dopo lo studio commissionato dalla Regione, sembra essere l’ipotesi propugnata dall’assessore Marguerettaz.

Dopo l’assemblea di Morgex del 12 Marzo organizzata dai pendolari e quella “istituzionale” di Arvier del 23 Aprile è sempre più evidente che mantenere un serio e efficiente servizio pubblico di trasporto su rotaia è, non solo auspicabile, ma anche concretamente possibile. Occorre solo la volontà politica di perseguire questo obiettivo. Per convincere (vincere insieme) la Regione, mobilitare i pendolari e la cittadinanza e aprire la più ampia riflessione pubblica i PendolariStanchi hanno deciso di avviare una raccolta di firme su una petizione da inviare al Consiglio Regionale.

Chiederemo alle istituzioni di mantenere la tratta come “servizio di trasporto pubblico ferroviario” provvedendo ad avviare subito un progetto esecutivo di ammodernamento. I costi possono essere notevolmente ridotti prevedendo una modularità degli interventi, gli utenti notevolmente aumentati attraverso la qualità del servizio e con politiche serie di incentivazione di integrazione effettiva dei mezzi, i problemi di sicurezza risolvibili attraverso soluzioni innovative. La mobilità è un bene comune, un diritto che le istituzioni devono garantire al meglio. Scegliere la rotaia anziché il trasporto su gomma è, anche intuitivamente, la scelta che meglio può rispondere alla crisi dei trasporti privati dovuti allo spropositato aumento delle tariffe autostradali e al costo dei carburanti. Anche il vantaggio ambientale derivante dalla elettrificazione della linea permetterebbe di valorizzare al meglio le caratteristiche naturali di un territorio così bello e importante come l’alta Valle.

Nei prossimi giorni il comitato organizzerà una conferenza stampa di presentazione e avvierà i primi banchetti per la raccolta.

L’Assemblea ha anche proceduto alla elezione di Massimo Giugler alla carica di Presidente in sostituzione di Fabio Protasoni che rimane nel Direttivo. Il Presidente e il Direttivo rimarranno in carica per i prossimi due anni completando così la trasformazione da comitato in associazione avviata nell’Assemblea del 19 Marzo e che può contare, ad oggi, su 112 soci.