Nuova tragedia ferroviaria. Nuovamente sulla Chivasso-Ivrea Nuovamente a Caluso, come nel 92… Di nuovo vittime fra i lavoratori e feriti fra i pendolari

Senza titolo 4Esprimiamo il nostro cordoglio alle famiglie delle vittime e la nostra vicinanza e solidarietà ai pendolari che si trovavano su quel treno. Assurdo, nel 2018, assistere, impotenti, a simili tragedie. 

Da tempo, come Associazione Pendolari Stanchi VdA, ci siamo impegnati per affermare che, su tutta la linea Chivasso-Aosta, si debba intervenire per il suo ammodernamento. Ci siamo battuti per presentare, insieme ad altre forze, una legge regionale che andasse in tal senso. Tale legge è colpevolmente ferma dal novembre del 2016, nonostante il Comitato VdA Riparte, di cui facciamo parte, abbia sollecitato l’Assessorato ai Trasporti della Regione Autonoma Valle d’Aosta ad agire, e nonostante il fatto che RFI abbia manifestato la propria volontà di intervenire sull’infrastruttura.

Regione  Piemonte, Città Metropolitana di Torino (ex Provincia) e RFI hanno predisposto un piano per la riduzione dei passaggi a livello sulla linea. Tra le priorità risultava esserci proprio l’abbattimento  del passaggio a livello incriminato, unico punto in cui la ferrovia attraversa la SS 26. Il progetto prevede la realizzazione di un sovrappasso con relativa circonvallazione dell’abitato di Arè, dove si è verificato lo scontro fra i treno e il tir. E’ probabile che ora, a tragedia avvenuta, il progetto subisca la necessaria accelerazione.Senza titolo 4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: