La lettera di TRENITALIA sui tagli

logo-aostanews-piccolo
Da AostaNews24
Riportiamo di seguito la lettera che Trenitalia ha inviato alla Regione Valle d’Aosta in merito alla questione della soppressione di parte del servizio ferroviario sul territorio regionale. La lettera è stata inviata in copia, oltre che all’Assessore ai Trasporti della Regione, anche al Presidente Augusto Rollandin, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero dei Trasporti e a quello delle Finanze.
“Facendo seguito alle nos. precedenti note del 14 luglio 2014 e del 23 luglio 2014 inviate alla Regione Valle d’Aosta, che ad ogni buon fine si allegano alla presente, prendiamo atto con sconcerto che per il pieno trasferimento delle competenze relative al servizio ferroviario di interesse della Regione Valle d’Aosta non risulta essere ancora completato alla data odierna.
Ciò premesso, laddove il suddetto trasferimento non intervenga neanche entro la data del 30 settembre p.v. — termine che responsabilmente questa Società aveva inteso concedere nello scorso luglio — procederemo a partire dal 5 ottobre 2014 alla riduzione del servizio, garantendo l’espletamento dei soli servizi minimi essenziali; a tale riguardo forniamo in allegato gli estremi dell’orario che sarà attivato a partire da tale data.
Ciò in ottemperanza — non essendo allo stato dei fatti giustificabile ogni ulteriore dilazione — di quanto disposto dall’art. 17 del Decreto Legge del 6 marzo 2014 n. 16 convertito in Legge 2 maggio 2014 n. 68 che come noto recita testualmente “Qualora l’intesa tra lo Stato e la Regione Valle d’Aosta di cui l’articolo 1, comma 515, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 non sia raggiunta entro il 30 giugno 2014, e comunque il trasferimento delle funzioni non sia completato entro il 31 luglio 2014, al fine di non aggravare la posizione debitoria nei confronti del gestore del servizio ferroviario,  lo stesso provoede alla riduzione del servivi garantendo l’effettuazione dei servizi minimi e necessari”.
Nonostante tuta la disponibilità e gli sforzi profusi, questa Società continua infatti a soffrire a causa di una grave situazione di stallo venutasi a determinare, suo malgrado, nella interlocuzione con le Amministrazioni in indirizzo; senza contare, inoltre, che il mancato completamento del citato trasferimento di funzioni non ha consentito la regolarizzazione del pagamento degli oneri pregressi relativi al servizio svolto. Tale situazione evidentemente determina ingenti danni a Trenitalia che si riserva pertanto di agire in tutte le opportune sedi per la tutela dei propri interessi.
Auspicando comunque, ancora una volta, un pronto e risolutivo intervento di codeste Amministrazioni entro il termine del 30 settembre p.v. al fine di completare il suddetto iter di trasferimento e tutelare così la mobilità dei cittadini della Valle d’Aosta, si porgono Distinti saluti.”
g.p.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: