Archive for luglio 24th, 2014

24 luglio 2014

Inaccettabile ogni taglio alle corse! Trenitalia smetta di minacciare e trovi una soluzione con la Regione.

In relazione alle indiscrezioni di stampa che riportano i termini del nuovo contenzioso tra Trenitalia e la Regione Valle d’Aosta riguardante il pagamento dell’IVA (10%) sui corrispettivi per l’annualità 2014 i Pendolari Stanchi ribadiscono che qualsiasi ipotesi di taglio alle corse da parte di Trenitalia è inaccettabile. E’ incredibile che, sulla pelle dei pendolari e degli utenti del servizio pubblico di trasporto ferroviario, Trenitalia (società di proprietà dello Stato),  l’amministrazione regionale (articolazione dello Stato) e il Ministero dei Trasporti (organo dello Stato) non trovino di meglio da fare che litigare sulle cifre di un “dare e avere” che, in ogni  caso, va allo Stato. Si trovi immediatamente una soluzione chiara per il pregresso e definitiva per il futuro.

24 luglio 2014

I Pendolari Stanchi hanno incontrato l’assessore ai trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco

 

 

 

10553366_292543844261774_4224173811406325934_n

“Un incontro positivo e concreto. Lavoriamo insieme per modernizzare la Aosta-Chivasso!”

Martedì 22 luglio 2014, insieme all‘Associazione Utenti Ferrovia Chivasso – Ivrea – Aosta, il Presidente dei Pendolari Stanchi Massimo Giugler ha incontrato il neo assessore ai trasporti della Regione Piemonte, Francesco Balocco.

Alla riunione ha partecipato anche il sindaco di Ivrea Carlo Della Pepa, l’assessore Giovanna Codato, l’assessore e vicesindaco di Chivasso Massimo Corcione e l’assessore regionale all’istruzione Gianna Pentenero.

Nell’incontro sono state affrontate tutte le criticità della linea ferroviaria, comprese quelle valdostane, che limitano le potenzialità e le prospettive di sviluppo del TPL di entrambe le regioni.

L’assessore ha annunciato che “Molti dei disservizi lamentati saranno risolti con l’implementazione dei lavori concordati (e ribaditi anche in un recente incontro) con il Gruppo Ferrovie, che prevedono il raddoppio selettivo della linea in prossimità dell’accesso alle stazioni di Ivrea e Chivasso, l’eliminazione dei molti passaggi a livello esistenti, l’adeguamento e potenziamento della stazione di Chivasso stessa, lavori che consentiranno anche una maggior integrazione con il sistema ferroviario metropolitano (sfm2 ed in prospettiva sfm5)”.

Il Piemonte si muove – ha commentato Massimo Giugler – e trova le risorse per mettere mano all’ammodernamento della linea ferroviaria. E’ ora che dalle parole si passi ai fatti anche in Valle d’Aosta. Anche i Piemontesi si rendono conto che l’elettrificazione della tratta tra Ivrea e Aosta sarebbe un vantaggio funzionale e strategico anche per loro. Occorre instaurare una forte alleanza istituzionale e, visto che ormai è tramontata l’illusione dei bimodali, concentrare tutte le nostre energie e risorse sull’elettrificazione e sull’ammodernamento strutturale anche del tratto valdostano. Ringrazio l’Associazione dei Pendolari di Ivrea e l’assessore per questo vertice di così alto livello a cui ne seguiranno altri.”