Archive for febbraio 4th, 2014

4 febbraio 2014

Il 13 Febbraio ad Aosta ASSEMBLEA DEI PENDOLARI

Senza titoloSi terrà ad Aosta, alle ore 17 del 13 Febbraio presso la sala conferenze del CSV in via Xavier de Maistre 19, l’Assemblea Pendolari Stanchi VdA.

In questa assemblea, insieme, discuteremo:

      • La finanziaria 2014 ha disposto 521 milioni per il collegamento ferroviario Aosta – Torino. Ora ci sono le risorse per elettrificare, raddoppiare i binari, sistemare la Ao-PrèSaintDidier e comprare treni più veloci e moderni, risolvere i problemi dei pendolari con il nuovo contratto di servizio.Se le cose andranno in una certa direzione piuttosto che un’altra dipende anche da noi, dal nostro impegno e dal nostro contributo. Bisogna pensare a quali iniziative organizzare, come organizzarle e come coinvolgere più persone possibile per dare una mano e sostenere l’associazione. 
      • Il Direttivo dei Pendolari Stanchi è a fine mandato. Dobbiamo, insieme, rinnovare le cariche sociali della nostra Associazione. C’è bisogno di tutti. C’è bisogno di valutare l’operato di chi si è impegnato fino ad oggi per ringraziarli (e criticarli…) e per migliorare ancora. C’è bisogno di nuove disponibilità e nuove energie.
      • Tesseramento e bilancio 2013/2014  L’Associazione vive solo con il contributo dei propri associati. Non riceve nessun’altra risorsa e solo se siamo in tanti possiamo fare di più. 

Partecipate! Dateci una mano a diventare una regione NORMALE!

A questo link potete scaricare il volantino per aiutarci a pubblicizzare l’Assemblea

AssPend 13:02:2014

4 febbraio 2014

Legambiente: Trasporti e Turismo è ora di sinergie

la stampa logo

 

Dal quotidiano LaStampa

Il tema dei trasporti tocca anche la Fiera di Sant’Orso. Aosta si dimostra città ospitale, che in tema di mobilità interna, nei giorni della festa si caratterizza da un ottimo servizio di navette gratuite. Così chi raggiunge la città può (deve) lasciare l’auto fuori dal centro: uno sforzo organizzativo ed economico notevole e lungimirante. Non altrettanto si può dire per il mezzo di trasporto pubblico più classico, il treno. Non sono infatti state attivate corse straordinarie e la cronaca di questi giorni ci ha raccontato le conseguenze di questa scelta sui viaggiatori, pendolari o turisti, con i treni alle stazioni di Chivasso e Ivrea presi d’assalto. Oltre al danno di immagine relativo all’organizzazione della nostra Regione, bisogna anche considerare che così si limita la partecipazione dei turisti, con una diminuzione quindi dei guadagni per gli operatori della Fiera. Alla luce di queste considerazioni Legambiente lancia un appello: che vengano unite le deleghe ai Trasporti e quelle al Turismo sotto un unico assessorato regionale! Questo faciliterà una visione complessiva del fenomeno turistico, la predisposizione di strumenti adeguati, una strategia univoca e vincente per rendere la nostra regione non solo più appetibile ma anche più raggiungibile. Sarà così possibile, anche in tempi non di Fiera, armonizzare (e non mettere in concorrenza) ferrovie e autolinee, rendendo più performante persino l’accesso con mezzi pubblici alle valli laterali. Ops, sognavamo ad occhi aperti. I due settori sono già sotto un unico assessorato… Forse è il caso di svegliare anche l’assessore?

LEGAMBIENTE VALLE D’AOSTA