Non solo Valle d’Aosta. A Roma la 1° Assemblea nazionale dei pendolari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MOZIONE CONCLUSIVA APPROVATA

DALLA 1° ASSEMBLEA NAZIONALE
DEI COMITATI PENDOLARI, DELLE ASSOCIAZIONI
DEI CONSUMATORI E DELLE ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE
ROMA – 6 OTTOBRE 2012

La prima assemblea nazionale dei comitati pendolari, delle associazioni dei consumatori e delle associazioni ambientaliste riunitasi in Roma il 6 ottobre 2012 approva la relazione introduttiva, il documento “in difesa del patrimonio ferroviario nazionale”, i contributi emersi dal dibattito e le conclusioni, in particolare

delibera:

  • la costituzione del Forum nazionale del TPL quale organismo rappresentativo degli interessi degli utenti del trasporto ferroviario e su gomma, locale, regionale e nazionale.
  • la richiesta al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e al Coordinamento delle Regioni di un incontro urgentissimo per affrontare i seguenti punti:
  1. definizione dei livelli essenziali delle prestazioni nel trasporto pubblico ( art. 117 della Costituzione), su ferro e su gomma, al fine di assicurare standard regionali e nazionali dei servizi di trasporto, a tutela del diritto alla mobilità e a garanzia della socialità e della universalità del servizio
  2. separazione tra proprietà delle reti, che deve restare pubblica, e gestione delle linee, da assegnare tramite gare, al fine di ottimizzare i costi e il miglioramento dei servizi erogati.
  3. manutenzione delle tratte del patrimonio ferroviario temporaneamente non utilizzate al fine di scongiurarne il degrado e garantirne la futura, piena, riutilizzabilità.
  4. revisione dei contratti regionali di servizio a catalogo ripristinando il parametro kilometrico anziché orario per la determinazione dei costi e delle tariffe.
  5. Completamento e urgente attivazione della Autorità dei trasporti.

 

  • la richiesta al Presidente del Consiglio dei Ministri di un incontro urgentissimo per affrontare i seguenti punti:
  1. assicurare nella legge di stabilità 2013, e per il prossimo triennio, il trasferimento delle risorse necessarie al trasporto regionale e locale, ferroviario e su gomma, comunque adeguati a sostenere i livelli essenziali di prestazione definiti in sede di conferenza tra Stato e Regioni, dopo il confronto con il Forum Nazionale del TPL;
  2. garantire la detraibilità dalla dichiarazione dei redditi dell’intero costo degli abbonamenti settimanali, mensili, annuali al trasporto ferroviario e su gomma.
  3. Completamento e urgente attivazione della Autorità dei trasporti.

La segreteria organizzativa del Forum nazionale del TPL è posta a carico dell’Assoutenti.

Roma 6-10-2012

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: