Archive for maggio 28th, 2012

28 maggio 2012

Memorandum sulla AOPSD: consegnato oggi alla IV Commissione ConsVDA

  

  1. 1.    L’IMPORTANZA DELLA FERROVIA AOSTA – PRÉ ST DIDIER

L’importanza dell’intero asse ferroviario valdostano è intuitiva. Esso rappresenta il principale canale di trasporto pubblico della nostra regione in grado di connettere l’intera cittadinanza con il resto del paese. Il trasporto ferroviario è per sua natura, infatti, l’unico mezzo di trasporto alla portata di chiunque. Anziani, malati, bambini, disabili, gruppi numerosi, famiglie possono scegliere il treno con semplicità e costi contenuti. La AoPSD presenta inoltre specifiche caratteristiche socioeconomiche, geografiche storiche e naturalistiche che la rendono meritevole di una attenzione particolare e di un modello di sviluppo particolare. Essa insiste su un bacino di popolazione molto ampio di interazione con Aosta e con una parte della Valle a forte vocazione turistica. La presenza sulla linea di PRÉ ST DIDIER con le sue terme e l’opportunità di sviluppare un collegamento efficiente con Courmayeur e con la dinamica transfrontaliera ne fanno “potenzialmente” uno dei principali elementi strutturali di sviluppo economico dell’area. L’inserimento in un contesto naturalistico e paesaggistico particolarmente  bello permette di guardare alla AOSTA – PRÉ ST DIDIER anche dal punto di vista strettamente turistico immaginando linee di sviluppo e di qualificazione specifiche sull’esempio di molte tratte simili in Italia e in Europa.

read more »

28 maggio 2012

Audizione dell’Associazione presso la IV Commissione. “Salvate la AOPSD!”

Una delegazione del direttivo dell’Associazione PendolariStanchiVDA è stata udita stamattina dalla IV Commissione consiliare presieduta da Diego Empereur.

Nel corso della riunione l’Associazione ha ribadito le proprie perplessità sullo studio dell’ing. Tullio Russo e la contrarietà all’ipotesi di smantellamento della tratta ferroviaria.

L’importanza dell’intero asse ferroviario valdostano è intuitiva. -si legge nel memorandum consegnato alla commissione – “Esso rappresenta il principale canale di trasporto pubblico della nostra regione in grado di connettere l’intera cittadinanza con il resto del paese. Il trasporto ferroviario è per sua natura, infatti, l’unico mezzo di trasporto alla portata di chiunque.” “Lo studio redatto dall’ing. Russo si basa sui dati di mobilità regionale tratti dall’indagine ISTAT del 2001, e parzialmente aggiornati sulla base dei dati Trenitalia del 2007. Tuttavia, preme evidenziare due aspetti importanti: da un lato, il 2001 fu l’anno immediatamente successivo a quello dell’alluvione, che ha comportato grandissimi disagi sull’intera linea ferroviaria, comportando inevitabilmente un calo del suo utilizzo;

read more »

28 maggio 2012

Il banchetto organizzato oggi da LEGAMBIENTE al quartiere Cogne

Grazie agli amici e alle amiche di LEGAMBIENTE

20120528-150413.jpg