Dall’Ansa

Notizie ANSA

FERROVIE: PROTASONI, PREOCCUPATI PER CONTINUE INTEGRAZIONI  (11/05/2011 17:42)
(ANSA) – AOSTA, 11 MAG – ”L’ottimo e’ nemico del bene e ci preoccupa che per l’ammodernamento della ferrovia ci siano sempre nuove integrazioni al progetto base, che si potrebbe portare a compimento con un investimenti relativamente basso (circa 90 mln) allontanando cosi’ continuamente nuove soluzioni senza dare risposte a breve alle aspettative dei pendolari che chiedono affidabilita’, regolarita’ e collegamenti diretti”. Fabio Protasoni, portavoce del comitato Pendolaristanchi, commenta l’audizione di ieri in quarta commissione consiliare ‘Sviluppo economico’.

La commissione, presieduta da Diego Empereur (Uv), ha avviato una serie di audizioni sulla petizione popolare a favore dell’elettrificazione e dell’ammodernamento della tratta ferroviaria Ivrea-Aosta-Pre’-Saint-Didier, sottoscritta da 3.456 cittadini e presentata alla Presidenza dell’Assemblea regionale il 29 marzo scorso. Oltre alla delegazione del comitato Pensolaristanchi, in commissione ha riferito anche l’assessore regionale ai trasporti, Aurelio Marguerettaz, che ha consegnato ai commissari un promemoria sulle problematiche e le soluzioni ipotizzate.

Nel promemoria si legge che ”il progetto preliminare dell’elettrificazione, che richiede un investimento di circa 90 mln di euro, e’ stato concluso nel 2010 e poi sottoposto, coinvolgendo il Piemonte e la Valle d’Aosta, a verifica di assoggettabilità a Via ai sensi della legge nazionale; nel corso del relativo iter 3 Comuni valdostani (quelli in cui sono previste la sottostazioni) hanno formulato osservazioni negative, così come alcuni cittadini e Consorzi di Saint Christophe e Fenis”.

Il documento precisa, ancora, che ”le sottostazioni, previste, in Valle d’Aosta, nei comuni citati e a Hone, sono costituite da un edificio/cabina, una serie di tralicci ed apparati ed un area di sicurezza rispetto alle dispersioni elettriche che, nell’insieme, occupa circa mezzo ettaro”.Tale ingombro, secondo Rfi ”si puo’ ridurre ricorrendo a sottostazioni ‘blindate’, che richiedono un maggiore costo di circa 5 milioni sull’insieme delle 3 stazioni”.

Nelle prossime settimane in commissione riferiranno i responsabili dell’area Nord-Ovest di Rfi-Rete Ferroviaria Italiana e di Trenitalia; l’assessore ai trasporti della Regione Piemonte, i rappresentanti del Consiglio permanente degli enti locali, della Chambre, dell’Associazione consumatori, delle organizzazioni sindacali nonche’ l’assessore regionale al bilancio”. (ANSA).

One Comment to “Dall’Ansa”

  1. Temo fortemente una gara al rialzo… del tipo PONTE di Messina! quando non riesci a fare una cosa normale: l’elettrificazione; si comincia col dire che la si vuole più bella, più grande, più moderna. Magari di nuovo fino a Martigny… un bel giochino tanto per non fare nulla… ela colpa dello Stato cattivo che non ci dà i soldi (lo stesso stato a cui l’UV tramite il senatore vota la fiducia – a intermittenza – s eproprio serve)… Non cadiamo nella TRAPPOLA!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: