Da “La Stampa VDA”

 

 

 

Ferrovia elettrificata, 3380 firme Conclusa la petizione del Comitato pendolari. Appello alla Regione

LAURA SECCI AOSTA

In 3380 chiedono l’elettrificazione della linea ferroviaria Ivrea – Aosta – Pré-St-Didier. Tanti sono i valdostani che hanno sottoscritto la petizione promossa a febbraio dal Comitato pendolari stanchi Vda. Le firme saranno depositate la prossima settimana alla presidenza del Consiglio regionale. «La questione è semplice – spiega Fabio Protasoni, portavoce del comitato, nella riunione convocata ieri davanti alla Stazione di Aosta -. La Regione deve investire dei soldi sul trasporto ferroviario. L’ammodernamento e l’elettrificazione della tratta per Ivrea non possono più aspettare. E’ un problema che tocca tutti i cittadini, visto che abbiamo un sistema di trasporti che non è degno di una società civile».

La proposta avanzata dal comitato ha già ricevuto il via libera dagli uffici della Regione Valle d’Aosta, della Regione Piemonte e dal ministero dell’Ambiente che ha dato il via libera al progetto di elettrificazione della linea ferroviaria Aosta-Ivrea. «La parte “burocratica” di verifica dell’impatto ambientale e di correttezza del progetto è così conclusa e si può pensare al progetto esecutivo e alla realizzazione – ha aggiunto Protasoni -. Mancano solo i soldi. Il successo di questa petizione, che in un mese ha raccolto tante firme, deve dare la scossa, una scossa elettrica appunto, a chi deve prendere la decisione finale». Il malumore dei viaggiatori aostani è diventato, negli anni, rabbia e «se questa proposta venisse cestinata – conclude Protasoni – si trasformerà in protesta, politica e civile». Dal 1 ̊ marzo i pendolari valdostani cambiano treno a Ivrea e a Chivasso. La decisione, comunicata dai vertici di Trenitalia e Rfi, ha segnato il punto di rottura tra le due società e la Regione. «Hanno preso questa decisione? Se ne dovranno assumere la responsabilità – aveva detto l’assessore regionale ai Trasporti Aurelio Marguerettaz al termine

dell’ultimo tavolo tecnico, a febbraio -. Andrò a Roma e chiederò al ministero dei Trasporti di rivedere il contratto di servizio che ha con Trenitalia e inserire delle penali in caso di ritardi dei treni o di locomotori soppressi». Tra le organizzazioni che hanno sottoscritto la petizione per l’elettrificazione ci sono Partito democratico, Alpe, Federazione della Sinistra, Idv, Partito Socialista Italiano, Arci, Legambiente, Collettivo Studentesco, Filctem-Cgil e Codacons.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: