Archive for marzo 18th, 2011

18 marzo 2011

Da “La Stampa VDA”

 

 

 

Ferrovia elettrificata, 3380 firme Conclusa la petizione del Comitato pendolari. Appello alla Regione

LAURA SECCI AOSTA

In 3380 chiedono l’elettrificazione della linea ferroviaria Ivrea – Aosta – Pré-St-Didier. Tanti sono i valdostani che hanno sottoscritto la petizione promossa a febbraio dal Comitato pendolari stanchi Vda. Le firme saranno depositate la prossima settimana alla presidenza del Consiglio regionale. «La questione è semplice – spiega Fabio Protasoni, portavoce del comitato, nella riunione convocata ieri davanti alla Stazione di Aosta -. La Regione deve investire dei soldi sul trasporto ferroviario. L’ammodernamento e l’elettrificazione della tratta per Ivrea non possono più aspettare. E’ un problema che tocca tutti i cittadini, visto che abbiamo un sistema di trasporti che non è degno di una società civile».

La proposta avanzata dal comitato ha già ricevuto il via libera dagli uffici della Regione Valle d’Aosta, della Regione Piemonte e dal ministero dell’Ambiente che ha dato il via libera al progetto di elettrificazione della linea ferroviaria Aosta-Ivrea. «La parte “burocratica” di verifica dell’impatto ambientale e di correttezza del progetto è così conclusa e si può pensare al progetto esecutivo e alla realizzazione – ha aggiunto Protasoni -. Mancano solo i soldi. Il successo di questa petizione, che in un mese ha raccolto tante firme, deve dare la scossa, una scossa elettrica appunto, a chi deve prendere la decisione finale». Il malumore dei viaggiatori aostani è diventato, negli anni, rabbia e «se questa proposta venisse cestinata – conclude Protasoni – si trasformerà in protesta, politica e civile». Dal 1 ̊ marzo i pendolari valdostani cambiano treno a Ivrea e a Chivasso. La decisione, comunicata dai vertici di Trenitalia e Rfi, ha segnato il punto di rottura tra le due società e la Regione. «Hanno preso questa decisione? Se ne dovranno assumere la responsabilità – aveva detto l’assessore regionale ai Trasporti Aurelio Marguerettaz al termine

dell’ultimo tavolo tecnico, a febbraio -. Andrò a Roma e chiederò al ministero dei Trasporti di rivedere il contratto di servizio che ha con Trenitalia e inserire delle penali in caso di ritardi dei treni o di locomotori soppressi». Tra le organizzazioni che hanno sottoscritto la petizione per l’elettrificazione ci sono Partito democratico, Alpe, Federazione della Sinistra, Idv, Partito Socialista Italiano, Arci, Legambiente, Collettivo Studentesco, Filctem-Cgil e Codacons.