Anche da Roma via libera all’elettrificazione!

Ieri è giunta la notizia che anche il ministero dell’Ambiente ha dato un sostanziale via libera al progetto di elettrificazione della linea ferroviaria Aosta Ivrea. La parte “burocratica” di verifica dell’impatto ambientale e di correttezza del progetto è così conclusa e si può pensare al progetto esecutivo e alla realizzazione.

Ieri pomeriggio come PendolariStanchi abbiamo partecipato all’assemblea pubblica organizzata dall’assessorato con Trenitalia e RFI per presentare le modifiche all’orario che comprenderanno la rottura di carico mista ad Ivrea e a Chivasso.

Per la sintesi dell’incontro leggete questo articolo su Aostasera.

Da parte nostra abbiamo ribadito il disagio per la soluzione trovata che comporterà un aggravio di tempi di percorrenza e l’obbligo di cambiare treno ad Ivrea o a Chivasso e la grave situazione di un blocco di lavoratori della bassa valle che dovranno necessariamente trovare delle alternative non avendo più un treno utile per recarsi al lavoro.  Abbiamo anche ricordato all’amministrazione e agli intervenuti  che l’unica soluzione vera è l’elettrificazione. Si può sopportare un disservizio, un sacrificio di tempi e  di fatica, un aggravio di costi e finanche rinunciare a prendere il treno per un certo periodo se, e solo se, alla fine c’è la garanzia che si arriverà ad una soluzione.

L’ingegner Jacono, direttore commerciale di RFI per il nord Italia ha comunicato che il progetto di elettrificazione è la loro priorità; Che, se nelle prossime settimane verrà approvato definitivamente dalla regione Valle d’Aosta e dal Piemonte potrà essere realizzato in 43 mesi; Che costa, come avevamo anticipato 85 milioni e che si aspettano da parte delle istituzioni pubbliche l’aiuto necessario.

Ormai è una decisione politica e nient’altro!

COSA ASPETTIAMO?

FIRMATE LA PETIZIONE!

2 commenti to “Anche da Roma via libera all’elettrificazione!”

  1. Fate bene a continuare a solecitare i cittadini a FIRMARE LA PETIZIONE per l’elettrificazione. L’impegno profuso dal comitato ha sortito l’effetto sperato di lasciare nel cassetto le “fantasie” dell’Aosta-Martigny per parlare di elettrificazione. Ma bisogna ora reperire i fondi. E dobbiamo tenere quindi alta la pressione politica sia sul governo nazionale sia sul governo regionale. Troppe volte abbiamo vissuto il rimpallo delle responsabilità. L’elettrificazione è l’unico modo non solo di superare i disagi della rottura di carico ad Ivrea e Chivasso ma ormai sempre più l’unico modo per salvare la Ferrovia della Valle d’Aosta da una morte annunciata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: