Archive for marzo 3rd, 2011

3 marzo 2011

Il 5 ad Aosta l’ultimo banchetto raccolta firme

Sabato 5 il comitato concluderà la raccolta delle firme con

un banchetto dalle ore 10 alle ore 19

in via Aubert angolo via Torre del Lebbroso.

Con il 5 Marzo inizia anche la fase di raccolta dei moduli firmati quindi:

1) da oggi a Sabato 5 moltiplichiamo gli sforzi. Scaricate e diffondete i materiali sul sito. Firmate e fate firmare.
2) Sabato 5 passate da Aosta in via Aubert vicino alla biblioteca e consegnateci i moduli firmati oppure nei giorni seguenti presso le sedi delle organizzazioni che sostengono la raccolta.
3) se non potete passare inviate Lunedì le firme presso Pd Regionale via Battaglione 13 Aosta con posta prioritaria.

3 marzo 2011

Anche da Roma via libera all’elettrificazione!

Ieri è giunta la notizia che anche il ministero dell’Ambiente ha dato un sostanziale via libera al progetto di elettrificazione della linea ferroviaria Aosta Ivrea. La parte “burocratica” di verifica dell’impatto ambientale e di correttezza del progetto è così conclusa e si può pensare al progetto esecutivo e alla realizzazione.

Ieri pomeriggio come PendolariStanchi abbiamo partecipato all’assemblea pubblica organizzata dall’assessorato con Trenitalia e RFI per presentare le modifiche all’orario che comprenderanno la rottura di carico mista ad Ivrea e a Chivasso.

Per la sintesi dell’incontro leggete questo articolo su Aostasera.

Da parte nostra abbiamo ribadito il disagio per la soluzione trovata che comporterà un aggravio di tempi di percorrenza e l’obbligo di cambiare treno ad Ivrea o a Chivasso e la grave situazione di un blocco di lavoratori della bassa valle che dovranno necessariamente trovare delle alternative non avendo più un treno utile per recarsi al lavoro.  Abbiamo anche ricordato all’amministrazione e agli intervenuti  che l’unica soluzione vera è l’elettrificazione. Si può sopportare un disservizio, un sacrificio di tempi e  di fatica, un aggravio di costi e finanche rinunciare a prendere il treno per un certo periodo se, e solo se, alla fine c’è la garanzia che si arriverà ad una soluzione.

L’ingegner Jacono, direttore commerciale di RFI per il nord Italia ha comunicato che il progetto di elettrificazione è la loro priorità; Che, se nelle prossime settimane verrà approvato definitivamente dalla regione Valle d’Aosta e dal Piemonte potrà essere realizzato in 43 mesi; Che costa, come avevamo anticipato 85 milioni e che si aspettano da parte delle istituzioni pubbliche l’aiuto necessario.

Ormai è una decisione politica e nient’altro!

COSA ASPETTIAMO?

FIRMATE LA PETIZIONE!